La forza dei nuovi inizi.

171128_bakasana.jpg
Bakasana la posizione del corvo: posizione di forza sulle braccia é un’estensione della colonna vertebrale sul tratto cervicale. Accovacciati a terra e unisci i piedi. Le mani sono ben aperte a terra davanti a te e lavvicina le braccia alle gambe affinché le ginocchia siano a contatto con i gomiti. Porta il peso del corpo in avanti sbilanciandoti leggermente e comincia a sollevare, anche di pochissimo, un piede da terra. Se riesci, solleva entrambe i piedi mantenendo gli alluci a contatto tra di loro. Distendi la colonna e conduci il respiro lungo la parte superiore del corpo fino alle vertebre cervicali. Benefici: Bakasana rinforza le braccia, le spalle, i pettorali, i muscoli addominali e gli adduttori. Tonifica gli organi addominali, migliora l’equilibrio e dona energia. Da evitare: in caso di gravidanza, con problemi al tunnel carpale, ai polsi, alle braccia e alle spalle.

Ogni nuovo inizio, come quello segnato dalla luna Nuova di oggi, racchiude in sé la forza genitrice dei desideri.  Si dice che a ogni luna Nuova dovremmo esprimere un desiderio, perché è la luna giusta per seminare. Anche i desideri, che si sa, ci mettono un po’ a crescere, ma quando lo fanno ci donano una gioia immensa.

Per fare Bakasana, la posizione del corvo, è un po’ la stessa cosa. Devi veramente volerlo. Devi veramente voler provare a stare in equilibrio sui palmi delle mani. Affidiamo quindi a questa luna Nuova il desiderio di sperimentare questa asana di forza, perfetta per il periodo invernale perché particolarmente scaldante. Come quasi tutte le asana di forza, anche Bakasana stimola la parte superiore del corpo dove risiede l’energia vitale attivando il terzo Chakra, Manipura, luogo dei processi decisionali, delle opinioni e delle convinzioni che si hanno nei confronti di sé stessi e del mondo. Quando questo chakra è bloccato produce emozioni quali la rabbia, l’odio e l’aggressività, influenzando direttamente la vista (“non ci vedo più dalla rabbia”). Quando invece è in equilibrio dona coraggio, saggezza, forza di volontà e rispetto per gli altri.

Praticare Bakasana durante il periodo del novilunio (ma anche della luna crescente) quando il magnetismo è al minimo, crea una condizione quasi di sospensione, di leggerezza: qualità preziose per iniziare a sperimentare questa posizione. Che è molto meno difficile di quanto sembri. Il mio consiglio è quello di posizionare, almeno le prime volte, un cuscino di fronte. Non ho mai visto nessuno cadere, ma qualora succedesse, almeno si atterra sul morbido 😉

Buona pratica!

Pubblicato da Sonia Pippinato

Yoga trainer 500 RYT, RYPT, yoga nidra, yin yoga.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...